La storia

Ubicato a mezzavia tra il borgo di Piancaldoli e Monte La Fine si trova L’Agriturismo “La Fine”. Già dal 1968 l’attuale proprietario Romano Piancaldini prende in affitto il podere (composto di boschi, castagneti e campi seminativi), che prende il suo nome da iscrizioni trovate su pietra serena datate 1700.
Nel 1993 acquista definitivamente la proprietà, e nel 2003 decide di ristrutturare la vecchia casa colonica del podere destinandola ad Agriturismo implementando l’attività Agricola e silvestre, realizzando così il sogno di una vita!

Romano, uomo umile ma con una personalità imprenditoriale, caratterizzato da una forte dinamicità, un’intraprendenza unica e tanta dedizione verso il suo lavoro.
Uno dei suoi più grandi desideri era proprio quello di utilizzare tutti i prodotti tipici della zona e, soprattutto, derivanti dell’allevamento del suo bestiame e dalle colture seminative all’interno del suo nuovo progetto. 

Finalmente al 31 Dicembre 2005 viene ufficialmente inaugurato L’Agriturismo “La Fine”.

L’ambiente

Siamo circondati dal bosco, per la precisione castagneti, che invitano a compiere passeggiate rilassanti e ritempranti in mezzo al verde. Un vero toccasana contro il logorio e lo stress della vita quotidiana e lavorativa!

In pochi minuti si può raggiungere Monte La Fine caratterizzato dai suoi 990 metri sul livello del mare, da cui si può scorgere un’ampia veduta panoramica, fino al mare Adriatico.

Facilmente raggiungibile, a piedi o in auto, il paese di Piancaldoli, il quale offre specialità locali, come salumi e formaggi, o invitanti biscotti e crostate insieme al gustoso pane toscano.

A breve distanza (15 minuti di auto) si raggiunge il passo della Raticosa, una meta tanto ambita da tutti i motociclisti ed amanti della vista ad alta quota. Da cui si può scendere verso Firenze o verso Bologna. Oppure dirigersi verso la zona di Barberino per far visita al famosissimo circuito internazionale del Mugello.

Curiosità

La ristrutturazione ha saputo mediare fra il rispetto dell’ambiente, e quindi il mantenimento dello stile delle antiche case rustiche toscane con belle pietre a vista in arenaria, e qualche concessione alla modernità soprattutto per quanto riguarda i servizi, confortevoli ed accoglienti.

La nostra azienda possiede un allevamento bovino iscritto all’Ente Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale per le razze IGP Chianina, Romagnola e Marchigiana.

Abbiamo 15 ettari di castagneti che producono i Marroni del Mugello, riconosciuti dall’Unione Europea anch’essi ad indicazione geografica protetta.

Da non farsi mancare i sapori della nostra curata cucina tradizionale, con menù genuini a base di prodotti tipici aziendali come carne biologica, paste artigianali, dolci fatti in casa, nonché deliziose marmellate di more, prugne e farina di marroni.

Il nostro menù